Cene speciali a Berlino: save the date!

Cosa serve per fare un supper club? Possibilmente un appartamento o un locale, buon cibo, buona compagnia. Cosa serve per parteciparvi? Basta iscriversi a qualche newsletter strategica o seguire progetti berlinesi come quelli de Le Articioche e VERO100CARO.

Per chi conosce il dialetto o l´inglese, articioc significa carciofo, rarità vera nei supermercati berlinesi. Devono esserne ghiotte Elena e Maria, Le Articioche appunto, che si sono denominate così per promuovere le loro cene. Obiettivo? Unire l´arte culinaria all´arte in generale, sia essa visiva, musica o teatro. Scrivendo a learticiocheinberlino@gmail.com è possibile prenotare un posto per “A breath of Sufism”, il prossimo appuntamento fissato per il 12 novembre, in cui il menù dalle influenze mediorientali sarà accompagnato dalla rappresentazione della pratica mistica della rotazione (whirling) con una performance di Naïma Ferré.

Anche VERO100CARO è il progetto di due ragazze, Veronica e Carolin, con in comune la passione per la cucina e l´attivismo. Le loro cene vengono organizzate in locali selezionati per la loro storia o particolare cornice, offrendo ogni volta un´esperienza di gusto ed atmosfera diversa. Il prossimo 14 novembre la loro “cena in piedi” Kochwerk II sarà organizzata presso la Königlichen Porzellan-Manufaktur, dove le portate a base di prodotti stagionali regionali saranno servite nelle porcellane della bicentenaria azienda berlinese e accompagnate da aneddoti e storie relative alle linee della KPM e dei vini che verranno serviti. Per informazioni e prenotazioni basta scrivere vero1oocaro@gmail.com.